Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Il sistema scolastico rappresenta uno degli agenti principali del cambiamento e dell’innovazione, svolgendo un ruolo fondamentale nella costruzione di uno spazio condiviso di apprendimento. 

L’europrogettazione, in questo contesto, svolge un ruolo importante per l’internazionalizzazione degli istituti scolastici con l’obiettivo di creare un’ Europa sempre più unita. Le scuole hanno accesso ad Erasmus Plus per proporre progetti e idee utili a rafforzare e arricchire la propria offerta formativa. 

Spesso però, questi fondi e programmi europei sono percepiti come una realtà distante a causa della disinformazione su questo tema. L’europrogettazione è dunque utile per comprendere linguaggi, processi e strumenti tecnici da utilizzare per presentare progetti di qualità, che soddisfino gli standard dell’Unione europea.

I progetti europei per la scuola

Per il mondo della scuola, possiamo menzionare tre principali opportunità:
– l’accreditamento Erasmus Plus, che garantisce alle scuole una mobilità all’estero stabile e duratura nel tempo;
– i progetti di mobilità breve Erasmus Plus, che permettono progetti di mobilità all’estero per 30 persone per un massimo di 18 mesi;
– i progetti di scambio, con i quali non si concentrano solo sulle mobilità ma promuovono attività congiunte con altre scuole e organizzazioni in Europa.

Potenzialmente le scuole hanno anche altre opportunità a loro disposizione, ma queste tre sono sicuramente le più rilevanti e accessibili. 

Realizzare una progettazione europea

Per realizzare una progettazione europea efficace è necessario:

  • utilizzare un approccio analitico e strategico, basato sull’analisi dei bisogni della scuola;
  • adottare una metodologia di lavoro in linea con gli schemi richiesti dai valutatori;
  • rispettare la logica della struttura del formulario;
  • descrivere chiaramente e dettagliatamente le attività di progetto finalizzate al raggiungimento degli obiettivi e dei risultati attesi.

Inoltre, è importante stabilire fin da subito un piano di disseminazione, ovvero un piano di diffusione dei risultati ottenuti dallo svolgimento del progetto con il fine di massimizzare l’impatto su tutti i soggetti interessati. E’ fondamentale identificare i gruppi target del piano di disseminazione e indicare come, quando e perché si svolge la disseminazione.