Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Quali sono i vantaggi dei finanziamenti europei a gestione diretta?

I finanziamenti europei offrono alle aziende l’incredibile opportunità di accedere a bandi europei così ricevendo numerosi vantaggi, come: la possibilità di finanziare progetti ambiziosi e innovativi, l’accesso a fonti complementari di entrate, l’opportunità di collaborare con partner europei e l’accesso a una vasta rete di esperti e professionisti europei.

Le aziende che possono candidarsi ai bandi possono provenire da molteplici ambiti:
– educativo e di formazione
– culturale
– ricerca e sviluppo
– tecnologia e informatica
– comunicazione
– energetico 
Potenzialmente qualsiasi settore potrebbe partecipare a bandi europei!

 

Chi può richiedere finanziamenti europei?

Possono richiedere finanziamenti europei le imprese come le start up, le organizzazioni senza scopo di lucro, le università e le autorità locali e regionali dell’Unione Europea.
Il prerequisito per partecipare ad un bando europeo diretto è essere un’organizzazione.

Possono accedervi presentando la domanda di partecipazione ai bandi europei pubblici che prevedono finanziamenti. Per trovare i finanziamenti più adatti al proprio progetto, è possibile consultare il sito web della Commissione Europea e delle agenzie esecutive dell’Unione Europea, che forniscono informazioni sui programmi di finanziamento attualmente disponibili e sui criteri di ammissibilità. 

Ma cosa sono i criteri di ammissibilità? In generale, i progetti devono rispettare dei requisiti specifici del programma e dimostrare di avere un impatto positivo sulla società, l’economia o l’ambiente. Inoltre, variano a seconda del programma di finanziamento europeo.

Esempi di aziende che hanno sfruttato i bandi europei


Abbiamo detto che potenzialmente ogni tipologia di azienda potrebbe partecipare ad un bando europeo. Questo avviene in quanto nei progetti europei si possono mettere in campo competenze con la finalità di scambiare buone pratiche e creare dei risultati comuni a livello europeo.

Per fare degli esempi:
– aziende agricole potrebbero partecipare in dei programmi di ricerca specifici del settore, o in progetti ambientali, ma anche in progetti educativi internazionali che coinvolgono professionisti del settore in tutta Europa;
– l’industria culturale può promuovere progetti artistici, digitali, multimediali ed educativi con partner europei;
– Spin-off or società altamente tecnologiche possono partecipare a bandi di ricerca, ma anche a qualsiasi altra tipologia di progetto che richieda le loro specifiche competenze (ad esempio possono essere un partner tecnologico in un progetto educativo)
Se vuoi capire come anche la tua azienda può iniziare a lavorare con bandi europei, contattaci per richiedere il replay della Masterclass “Sfrutta al massimo i bandi europei”.