Vi presentiamo il libro sul “Metodo del Cued Speech e la sua pratica”

Prima di presentare il libro prodotto all’interno del progetto Erasmus Plus project “Cued Speech Europa”, che vi farà finalmente entrare nel mondo del Cued Speech, cerchiamo di darvi qualche informazione in più sull’evoluzione di questo codice di comunicazione.

La storia del Cued Speech è molto interessante. Questo sistema di comunicazione per persone sorde o con disabilità dell’udito è stato inventato dal Dr. R. Orin Cornett in 1966 negli Stati Uniti. Dopo molti anni di insegnamento di fisica, matematica ed elettronica a livello accademico, il Dr. Cornett divenne Direttore universitario presso l’ufficio americano per l’istruzione, dove fu molto sorpreso di scoprire che studenti sordi o con disabilità dell’udito avevano delle competenze di base nella lettura molto più basse di quelle dei loro colleghi. La spiegazione che diede a questo dato fu che l’acquisizione delle competenze basi del linguaggio iniziano con l’oralità, non con l’alfabetizzazione, rendendo più difficile alle persone con disabilità nell’udito l’apprendimento della lingua.

Siccome la maggior parte dei bambini con disabilità nell’udito nasce in famiglie udenti, la trasmissione delle capacità linguistiche e comunicative rappresenta una grande sfida per i genitori di bambini sordi. Il limitato apprendimento del linguaggio parlato provoca inoltre una difficoltà aggiuntiva nella lettura delle labbra, che è essenziale per persone con disabilità dell’udito. Queste osservazioni portarono il Dr. Cornett a sviluppare un sistema per facilitare l’acquisizione del linguaggio in bambini sordi o con difficoltà dell’udito rappresentando suoni visivamente usando sia le labbra che le mani. 

La sua soluzione fu quella di utilizzare i “cues”, vale a dire una combinazione tra forme (per suoni consonantici) e posizioni (per suoni vocalici) delle mani.  Il Cued Speech permette alle persone con disabilità dell’udito a comunicare tra di loro, ma anche con le persone udenti: genitori, amici, terapisti, logopedisti e così via. Il Cued speech è un accompagnamento per i movimenti delle labbra. Si tratta di una tecnica ausiliaria che permette la comprensione del linguaggio, soprattutto di quei suoni e fonemi che sono ambigui quando vengono pronunciati. 

Dopo questo primo successo, il Dr. Cornett sviluppò 60 adattamenti del Cued Speech, tra i quali troviamo quella francese (Langue française Parlée Complétée), italiana (Parola Italiana Totalmente Accessibile) e polacca (Metoda Fonogestów).

Se volete approfondire questa tematica, e scoprire i campi di applicazione del Cued speech e il suo funzionamento, con i partner del progetto CUED SPEECH EUROPA (Association pour la Langue française Parlée Complétée Belgique (ALPC Belgique) e Logopsycom per il Belgio, la John Paul II Catholic University of Lublin e la Foundation ARTeria dalla Polonia e l’Istituto dei Sordi di Torino per l’Italia), abbiamo scritto un libro sul Cued Speech e la sua pratica, disponibile online al seguente link: Book on “The Cued Speech system and its practice” – CUED Speech Europe

Cambiando lingua del sito, potete trovare la versione italiana, inglese, francese e polacca.

Visita il nostro sito per seguire tutti gli sviluppi del progetto: CUED Speech Europe

Siamo per entrare nella fase di test del corso di formazione online sul Cued Speech, contattateci alla email info@euphorianet.it se volete essere coinvolti in quest’attività.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *